Cake Design: l’arte di decorare i dolci

Creatività e tecnica: sono questi i due ingredienti più importanti del cake design. 

Torte a piani, drip cake, cream tart, decorazioni con pasta da zucchero e chi ne ha più ne metta. Il cake design è un settore della pasticceria che permette di esprimere liberamente il proprio potenziale ed estro creativo. 

Vediamo di che si tratta. 

Indice

Cosa vuol dire cake design?

Il cake design è l’arte culinaria di decorare torte e dolci in cui manualità, senso estetico, tecnica e creatività sono le colonne portanti.

Lo specialista del cake design, il cake designer, è una figura a metà tra un pasticcere e un artista: oltre agli occhi, il dolce dovrà stupire anche il palato!

Essere cake designer significa infatti essere in grado di soddisfare tutte le esigenze dei clienti, da decorazioni con pasta da zucchero a guarnizioni con sac-à-poche, fino a glasse a specchio e torte stratificate con pan di spagna arcobaleno e mille farciture diverse.

Cosa bisogna fare per diventare cake designer?

Per acquisire questa professionalità è essenziale avere una formazione completa in pasticceria: via libera a corsi formativi presso scuole e istituti professionali (scopri qui come diventare pasticcere).

Un bravo cake designer, infatti:

  • conosce le tecniche di decorazione, sa usare gli strumenti come sac-à-poche, rotelle, spatole, aerografi, cutter, taglia pasta e modelli girevoli;
  • conosce gli ingredienti e le loro caratteristiche, sa come utilizzarli da soli o in sinergia tra loro;
  • ha una spiccata manualità e forti conoscenze tecniche: pensa alla semplice pasta da zucchero. Se modellata e tenuta tra le mani per troppo tempo, si riscalderà e diventerà collosa: addio a petali, macchinine o lettere precise in ogni dettaglio.

Capisci bene, quindi, che il cake design è un settore in cui competenze teoriche e tecniche sono assolutamente imprescindibili. 

cake design: rainbow cake

Dove è nato il cake design?

Anche se la disciplina affonda le sue radici in Francia, è tra le mura di Buckingham Palace che viene realizzata la prima vera e propria opera di cake design, in occasione del matrimonio della regina Vittoria d’Inghilterra e Alberto di Sassonia 

L’imponente torta nuziale, di 3 metri circa di diametro, venne interamente decorata con ghiaccia reale (royal icing), fiori di mirto e arancio: alla sommità, vi era la riproduzione della dea Britannia e dei due sposi con ai piedi un cane, simbolo di fedeltà. 

Da quel momento il poi, questa arte iniziò la sua scalata:

  • Nel 1901, Secunda Borella scrive un libro sulle tecniche europee di decorazione esterna delle torte;
  • Nel 1929 l’azienda americana Wilton Enterprise creò i primi corsi sul cake design, fino a lanciare la propria linea di prodotti nel 1947 e, nel 1960, sviluppare il metodo Wilton, ancora oggi ben noto nel mondo della pasticceria;
  • Nel 1934 Joseph Lamberth (da cui, anche qui il metodo Lamberth) scrisse quello che sarà il primo vero e proprio libro sul cake design, in cui venivano descritte e spiegate diverse tecniche di decorazione con pasta da zucchero, marzapane, glassa reale, fiori e nastrini vari. 

Torte cake design esempi

Ecco alcuni esempi di cake design sulle torte: 

  • drip cake, torta con glassa colorata a effetto gocciolante ai lati;
  • cream tart e number cake, con bellissime decorazioni di frutta, biscotti e macaron di vario tipo;
  • naked cake, torta con pan di spagna e farcitura “a vista”, senza rivestimento di panna, crema di burro e pasta da zucchero;
  • rainbow cake, torta a strati con pan di spagna multicolore. 
In Academia del Gusto abbiamo organizzato corsi di pasticceria e cake design: vieni a scoprirli tutti per imparare tutte le tecniche di decorazione! 

2 thoughts on “Cake Design: l’arte di decorare i dolci

  1. An intriguing discussion is definitely worth comment. I think that you should publish more about this topic, it might not be a taboo subject but generally people do not speak about these subjects. To the next! All the best!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.